Il guardaroba di un Granduca

Sfatiamo un luogo comune. Gli uomini del passato in fatto di moda erano vanitosi, civettuoli e intenti a mostrare l’etichetta di Corte. Vi porto l’esempio di Cosimo II de’ Medici, Granduca di Toscana dal 1609 al 1621. Pronti a trattenere il respiro e leggere tutta la lunga lista? Il suo guardaroba comprendeva: 168 casacche, 165 calzoni, 166 giubboni, 128 paia di calcetti, oltre 100 camicie, 191 ferraioli e cappotti, 12 fra zimarre e palandrane, 1.057 guanti, 292 cappelli, 67 fra cinture da spada e non, 34 paia di stivali, 1.322 paia di scarpe e pianelle, 7 mutande e un numero indefinito di fazzoletti, grembiuli, bende per il collo e 2 completi da Gran Duchi.

I colori del suo guardaroba variavano dal nero ai toni scuri, tra cui marrone, grigio e il cosiddetto “gazzera marina” ovvero il blu. Non compare il tanto famoso e costoso rosso cremisi. Ce ne faremo una ragione. Già così si vestiva tutta Firenze!

 

Bibliografia. Maria Giuseppina Muzzarelli, Guardaroba medievale, Il Mulino, 1999

Immagine. Ritratto di Cosimo II realizzato da Cristofano Allori

Annunci

Rovistare tra le piccole storie della moda

Meraviglia a domicilio ha deciso di aprire i cassoni e rovistare negli armadi delle case del Medioevo e del Rinascimento per cercare le storie della moda. Le mani si faranno discrete nel leggere inventari e guardare dentro a bauli e cofani.  Continua a leggere “Rovistare tra le piccole storie della moda”