Servizi di guida

Alla corte dei Gonzaga. Palazzo Ducale, storia di storie

Visita al Palazzo Ducale, residenza della famiglia Gonzaga per quasi 400 anni, attraverso spunti e suggestioni solo apparentemente marginali: gli odori nelle stanze, i profumi delle dame, gli abiti, la tavola e i piatti del Rinascimento, la musica, le lettere, i colori, gli arredi. La vita quotidiana ricostruita attraverso oggetti, esperienze, storie.

Palazzo Te, la casa degli Dei. Carlo V turista meravigliato

Visita al Palazzo Te, residenza di corte voluta da Federico II Gonzaga e costruita dal genio di Giulio Romano, direttore artistico che forgiato la “Casa degli Dei”. Il percorso, attraverso l’ausilio dei pannelli virtuali, rievoca le giornate passate da Carlo V a Mantova: l’imperatore siede a tavola, va a caccia, a pesca, osserva gli affreschi, si stupisce della Sala dei Giganti, primo cinema in 3D della storia. Palazzo Te rappresenta l’elogio più alto della stagione dei fasti e dei banchetti, tutto è spettacolo e tutto è meraviglia. Cortesie per gli ospiti.

Il centro storico: storia di una bellezza in forma di puzzle

Visita la centro storico dalla civitas vetus di Piazza Sordello alle vie secondarie, alla ricerca della bellezza dietro l’angolo. All’impronta medievale si aggiunge quella rinascimentale e poi altri secoli si combinano per creare dialoghi impossibili. Visita alla Basilica di Sant’Andrea, Portici, Rotonda di San Lorenzo, Torre dell’Orologio e Palazzo della Ragione, Teatro Bibiena, Rio e Pescherie. La visita può comprendere la fermata presso qualche bottega e una breve visita al Ghetto della città.

Andare a bottega a Mantova: piccole esperienze da apprendista

Visita al centro storico di Mantova attraverso le botteghe e i suoi artigiani che racconteranno alcuni segreti della loro attività rivolta al futuro ma nel segno della tradizione. Dall’acquaforte al liuto, dai salami alla sartoria passando per l’arte profumiera e la ceramica. Possibilità di prenotare un laboratorio di cucina. Pranzo su prenotazione a seconda delle disponibilità dei ristoranti.

Digestione viaggiante. Street food mantovano e storie snack

Visita al centro storico di Mantova raccontato attraverso i piatti della tradizione che nell’occasione diventano cibo di strada: durante il percorso si faranno delle fermate gastronomiche presso ristoranti, osterie e botteghe. Il cappone alla Stefani, le grepole, le polpette di Isabella d’Este, la sbrisolona e perché non i tortelli street food?

Storie unte di osteria. Assaggi di nomi antichi

Itinerario alla scoperta dei sapori robusti della tradizione mantovana attraverso la visita alle storiche osterie del centro storico e il racconto di quelle andate perdute. Durante la visita, a seconda della disponibilità delle osterie, ci fermeremo ad assaggiare i piatti più famosi della tradizione e oggi patrimonio gastronomico: agnoli in brodo, trippe, rane fritte, stracotto e risotto.

Quando piazza Sordello era Mantova

Visita ai segreti della piazza più estesa della città che presente una storia stratificata e complessa andado alla scoperta dei tanti volti che l’hanno caratterizzata e modificata. Dai cosiddetti Amanti di Valdaro alla scoperta dell’antico palazzo dei Bonacolsi. Nucleo originario di fondazione etrusca e in seguito urbanizzata dai romani. Visiteremo i mosaici pavimentali di una delle domus ancora in parte visibili. Il Duomo di San Pietro, una volta chiesa gemellare con San Paolo, ci appare oggi come un puzzle di stili: nasconde dietro di sé un complesso di vie e cunicoli dai nomi antichi che svelano il suo sorprendente retro. Chiude il tour la visita al Museo Archeologico.

Delitti, omicidi e tombe illustri. Dove riposano i Gonzaga

I Gonzaga hanno sempre voluto costruire un’unica magnifica tomba di famiglia che raccontasse attraverso l’architettura di un solo luogo il flusso della loro storia. Diversi i tentativi, tutti vani. Così i loro corpi sono diffusi e i loro corpi riposano in diversi luoghi della città. L’itinerario, oltre a creare un cimitero diffuso dei Gonzaga, svela la storia della giustizia a Mantova, i delitti, le torture, le pene. Si visiteranno i luoghi degli omicidi più importanti e le tombe dei personaggi illustri che hanno scelto Mantova, per volontà o per sfortuna, come eterna dimora.

La durata delle visite e il numero delle persone dipende dalle vostre esigenze. Se interessati è possibile anche richiedere, a seconda del programma e delle tempistiche di permanenza, la prenotazione per il pranzo o la cena in uno o più ristoranti del centro storico e della provincia.